Skip to main content

“LA SCATOLA DI VETRO”

La Scatola di Vetro.indd

“LA SCATOLA DI VETRO”

di Laura Boschi

La Scatola di Vetro.indd

 

Per quanto la vita di Nina fosse scriteriata, la trovava assai pertinente alla sua personalità e a una certa svogliatezza di vivere, senza alcun ardimento, se non quello che sentiva nel pensiero.

La scatola di vetro, è il racconto di due personalità che non potrebbero essere più diverse, rinchiuse però, all’interno di un corpo unico. È la spietata storia di un plagio introspettivo, di una donna che diventa vittima di se stessa. Nina si chiude nella scatola, lasciando fuori le nevrosi delle sue emozioni, darà agli uomini solo il contenitore, non il contenuto.

L’uomo, resterà sempre al centro del suo mondo; ma la battaglia, tra il suo mondo interiore e le lusinghe del corpo, dove la condurrà? Nina camminerà lungo gli argini di un fiume morto e tra i binari di una stazione di provincia, in un delirio di allucinazioni mentali, fuori controllo. Ballerà a piedi nudi in salotto, sulle note di una musica, che sentirà solo lei, si perderà nel riflesso distratto di un bicchiere di vino, attraversando il ponte dei ricordi, a stappare l’ennesima chimera, volata dentro un anello di fumo.

 

Laura Boschi, nata a Firenze il 27 Luglio 1967, attualmente vive in provincia di Pisa con il compagno. Fin da bambina, si è dedicata con passione alla scrittura di poesie, collezionandone una folta raccolta e per alcune delle quali ha ricevuto premi e riconoscimenti. Per la poesia: Piccolo Viaggiatore, dedicata al figlio, all’epoca molto piccolo, ha vinto il primo premio Medaglia d’oro.

La scatola di vetro è il suo primo romanzo.