Skip to main content

“MAL D’INCHIOSTRO”

Noemi Manupelli - Mal d'inchiostro

“MAL D’INCHIOSTRO”

di Noemi Manupelli

Noemi Manupelli - Mal d'inchiostro

L’albero del castagno sin dai tempi remoti è simbolo di protezione, attorno al quale tutti gli esseri viventi trovano riparo. Quello che ho scelto di raffigurare è però un albero affetto da una malattia, un parassita che ha il potere di distruggere l’intera pianta. Ed è così che avviene il triste preludio che potrebbe generarne la morte. Le radici, emblema anche dell’attaccamento alle origini – ciò che sostiene il tutto – iniziano a essere compromesse, anneriscono rapidamente mentre macchie scure simili a lingue di fuoco compaiono lungo il fusto. Si assiste poi, come reazione della pianta all’anomalia, alla formazione di un essudato nella parte colpita simile all’inchiostro; da qui il nome “Mal dell’inchiostro”. Analogamente, le difficoltà, le preoccupazioni, i dispiaceri, gli amori tormentati, gli ostacoli, dinnanzi ai quali la vita stessa ci pone, sono per me come i parassiti che attaccano il castagno: questi corrodono, divorano l’anima, prosciugandone l’esistenza. N.M.

______________________

Noemi Manupelli è nata a Marino (RM) il 21 giugno del 1985. Dopo essersi diplomata al Liceo Linguistico “J.J. Rousseau”, ha proseguito i suoi studi dapprima presso la Sapienza Università di Roma e successivamente presso l’Università degli studi della Tuscia (VT). Arruolatasi nel 2006 come Volontario nell’Esercito Italiano, attualmente lavora presso lo Stato Maggiore dell’Esercito a Roma. Negli anni passati ha pubblicato alcuni componimenti poetici con la casa editrice Aletti nei volumi antologici “Dedicato a…Poesie per ricordare vol. 3” e “Habere Artem XI edizione”. Nel 2009 ha pubblicato in rete per diregiovani-direfuturo sezione “Gli scritti nel cassetto” e nel 2012 la prima raccolta di componimenti poetici dal titolo “Piccola me”. Di recente è stata autrice di alcuni interventi giornalistici con la testata locale online “Controluce”