Skip to main content

“IL VOLO DELL’AVVOLTOIO”

Senza titolo-1 (1)

“IL VOLO DELL’AVVOLTOIO”

di Vittorio Petronio

Senza titolo-1 (1)

 

La morte di giovani donne innocenti farà sprofondare Jean Michel Bernardi della Gendarmeria francese in un girone infernale, dove dovrà confrontarsi continuamente con un avversario spietato, un nemico invisibile che giocherà con lui una partita senza esclusione di colpi. Sarà guerriero e vittima di un gioco perverso dove i personaggi con cui s’interfaccerà si muoveranno come pedine su di una scacchiera; vedrà crollare le sue certezze.

Gli elementi della natura, quali il vento, il sole, il mare e la salsedine, che a volte inebria la pelle di Jean, donano al personaggio l’equilibrio necessario per affrontare la sua personalissima sfida contro la follia umana laddove il sottile confine che divide la ragione e la follia è il filo conduttore di questo thriller avvincente e mai scontato ambientato tra Nizza, Torino e Parigi.

______________________

Vittorio Petronio nato a Roma il 23 marzo del 1967, passa la sua adolescenza e gioventù tra le mura della città eterna e acquisisce per questo il tipico sarcasmo romano.

Fa studi economici e si laurea presso l’Università Gabriele D’annunzio di Pescara.

Per motivi di lavoro si trasferisce a Firenze a soli ventidue anni. Stregato dalla città del Giglio arricchisce il suo bagaglio culturale e coltiva il suo amore per la narrazione e per l’arte.

Dopo il matrimonio decide di trascorrere il suo tempo libero in campagna, in armonia con la natura e si trasferisce a Poggio Mirteto nella provincia di Rieti dove tutt’ora risiede insieme alla sua famiglia.

Il volo dell’avvoltoio è il suo romanzo d’esordio.